MENU
Il progetto M.A.R.E. fa tappa a Portofino ospite dello Yacht Club Italiano
il più antico club velico del Mediterraneo

il più antico club velico del Mediterraneo Il progetto M.A.R.E. fa tappa a Portofino ospite dello Yacht Club Italiano

Il progetto M.A.R.E. fa tappa a Portofino ospite dello Yacht Club Italiano

Il progetto M.A.R.E. fa tappa a Portofino ospite dello Yacht Club Italiano

26 luglio 2022

Cari Soci
 
l’impegno YCI nei confronti di ogni attività rivolta alla sostenibilità ambientale e alla protezione dei mari, ci ha portati ad ospitare, nella nostra Sede di Portofino, una tappa dell’importante iniziativa M.A.R.E. di One Ocean Foundation, in collaborazione con il Centro Velico di Caprera.
 
La sera del 15 luglio, infatti presso la sede estiva dello YCI a Portofino, è stata presentata l’attività del catamarano a vela ONE del Centro Velico Caprera, che sta portando a termine una campagna di ricerca e monitoraggio dello stato di salute del mar Tirreno con il supporto del partner scientifico One Ocean Foundation che ha condiviso l’iniziativa.

A Portofino, in occasione di questo evento, a fare gli onori di casa il nostro Presidente Gerolamo Bianchi, che ha porto il rituale “benvenuto”  ai Sindaci di Genova e Portofino, Marco Bucci e Matteo Viacava e al Presidente di One Ocean Foundation Riccardo Bonadeo.
Presenti anche al’Ammiraglio Massimiliano Nannini, direttore dell’Istituto Idrografico della Marina Militare ed Enrico Bertacchi, Segretario Generale del Centro Velico Caprera, oltre a tanti qualificati ospiti interessati a questo tipo di iniziative scientifiche  

Marine Adventure for Research and Education, da cui l’acronimo M.A.R.E, è partita da La Maddalena il 29 aprile con un programma di 12 settimane di navigazione e 10 tappe in altrettante Aree Marine Protette. Nel corso della navigazione sono state sinora percorse 1300 miglia, effettuati oltre 40 campionamenti di acqua oltre a molte altre attività a tutela del mare e dell’ecosistema costiero. 
 
Dopo la tappa di Portofino, il catamarano ONE è partito per Varazze, e quindi verso la Sardegna, per concludere la sua navigazione a La Maddalena, da dove era partito. Nello specifico: dal Circolo Ufficiali della Marina Militare, che patrocina l’iniziativa assieme alla Guardia Costiera, al Ministero per la Transizione Ecologica e alla Lega Navale Italiana.

Lo Yacht Club Italiano, con le sue attività di “Corporate Social Responsability” fornirà sempre il suo sostegno, e  si farà promotore, di  qualsiasi iniziativa, che possa divulgare  la consapevolezza dell’importanza della sostenibilità ambientale e della salvaguardia dei nostri mari a tutti a tutti coloro che il mare lo vivono per professione, sport,  diletto o semplice passione. 

La Direzione