La storia dello Yacht Club Italiano

La storia

Lo Yacht Club Italiano è il più antico club velico del Mediterraneo: fondato a Genova nel 1879, ha 1100 soci circa e nel 2015 ha celebrato il suo 136° anniversario.

La storia del Club inizia nella Genova di fine Ottocento, quando Vittorio Augusto Vecchi (detto Jack la Bolina) e un gruppo di appassionati di vela fondarono, con l’adesione di S.M. il Re Umberto I, il Regio Yacht Club Italiano.

Dalla prima regata inaugurale dell’8 agosto 1880, che aprì la stagione sportiva del Club con 177 imbarcazioni a regatare nel Golfo di La Spezia, lo Yacht Club Italiano ha sempre avuto come obiettivi la diffusione dello yachting, l’organizzazione di regate nazionali e internazionali e l’istruzione dei giovani. Proprio dallo Yacht Club Italiano, nei primi anni ’30, è cominciato il processo di associazione di altri circoli (Napoli, Palermo, Trieste, Venezia) che ha portato nel dopo guerra alla nascita della Federazione Italiana Vela.

Sin dai primi anni del ‘900 la storia dello Yacht Club Italiano è stata ricca di fatti di rilievo: la vittoria nel 1902 della Coppa di Francia del 10 tonn. “Artica” di S.A.R il Duca degli Abruzzi, che segnò l’ingresso del Club nel mondo agonistico internazionale; la medaglia d’oro conquistata dall’8 Metri S.I. “Italia” alla XI Olimpiade a Kiel nel 1936; gli esperimenti del socio Guglielmo Marconi a bordo di Elettra, ormeggiato nel Portocciolo Duca degli Abruzzi con l’accensione delle luci del municipio di Sydney; la partecipazione alla Coppa America ’87 con un’altra “Italia”.

Emergono dal passato del Club le figure di grandi personaggi che hanno fatto la storia dello yachting mondiale, come Luigi Durand de La Penne, medaglia d’oro al valor militare e  Beppe Croce, amato Presidente del Club per 28 anni e unico non anglosassone a reggere per 17 anni l’ISAF, e vi fanno ingresso i grandi campioni della vela d’oggi, come Luca Devoti e Alessandra Sensini, che hanno arricchito con le loro medaglie il palmares del Club.

Nel corso degli anni l’impulso allo yachting come percorso di formazione dei giovani ha portato alla realizzazione di numerosi progetti come la fondazione della STA-I nel 1996 in collaborazione con la Marina Militare, per dare la possibilità ai giovani di imbarcarsi come equipaggio in addestramento su imbarcazioni civili e militari.

Sempre con la Marina Militare, nel 2007 lo Yacht Club Italiano ha istituito la Fondazione Tender to Nave Italia che promuove progetti di recupero, sostegno e miglioramento della qualità della vita di persone rese fragili da disagio o disabilità a bordo del brigantino si 61 metri Nave Italia.

Poi, nel 2000, la Scuola di Mare Beppe Croce la cui attività si sviluppa su un ampio programma didattico con corsi, aperti a soci e non soci del club, di introduzione e perfezionamento alla vela, di navigazione d’altura e di preparazione al conseguimento della patente nautica.

Una lunga storia che ci porta ai giorni nostri e alle regate organizzate dal Club.

La Coppa Carlo Negri, la Giraglia Rolex Cup, il Trofeo SIAD Bombola d’oro, la Rolex Mba’s Conference & Regatta, la Millevele, il Grand Prix d’Italie Mini 6.50 Coppa Alberti e molte altre ancora: su queste regate poggia le basi il futuro del Club, pronto a misurarsi con nuove sfide.

Portano il guidone sociale 290 yacht.

 

I presidenti

VECCHI Comm. Vittorio Augusto (Presidente del Direttorio provvisorio) 19 ottobre 1879
GINORI LISCI Marchese Gr. UFF. Carlo 10 agosto 1880
S.A.R. Luigi di Savoia-Aosta 28 gennaio 1906
S.A.R. Amedeo di Savoia-Aosta 3 novembre 1933
LODOLO S.E. Cav. Gr. Cr. G. Pietro 11 luglio 1942
SPINOLA Marchese Franco 11 dicembre 1945
PALLAVICINO Marchese Comm. Paolo 29 aprile 1949
CROCE Dr. Beppe 14 novembre 1958
NOVI Cav. Lav. Dr. Giovanni 14 febbraio 1987
CROCE Dr. Carlo 9 gennaio 1997
REGGIO Ing. Nicolò 24 marzo 2017

I soci fondatori (1 Gennaio 1879)

MINISTERO DELLA MARINA - Roma.
AIRENTI Nob. Francesco - Genova.
ALLI MACCARANI Marchese Augusto - Genova.
ALTAMURA Cav. Vincenzo - Napoli.
AVANZINI Cav. Baldassare - Roma.
BALBIANO DI COLCAVAGNO Marchese Gottiffredo - Torino.
BALBO BERTONE DI SAMBUY Cav. Federico, Capitano di Vascello - Torino.
BARRILI Cav. Anton Giulio - Genova.
BIGESCHI Cav. Candido - Portoferraio.
BIRAGO DI VISCHE Marchese Carlo - Torino.
BISCARETTI DI RUFFIA Conte Roberto - Torino.
BORGHESE D. FELICE Principe di ROSSANO - Roma.
BRIAN Edmondo - Genova.
BRONDELLI DI BRONDELLO Conte Alberto - Torino.
BRUSCHI Cav. Avv. Filippo - Sindaco di La Spezia.
BUGLIONE DI MONALE Conte Augusto, Vice Ammiraglio - Roma.
CANEVARO Conte Napoleone, Capitano di Vascello - La Spezia.
CASTELLI Mauro - Genova.
CAPONE Federico - Napoli.
CATTANEO Emilio - La Spezia.
COLONNA DI SCIARRA Principe D. Maffeo - Roma.
COLONNA STIGLIANO Principe D. Ferdinando - Napoli.
COLTELLETTI Cav. GARIBALDI - Genova.
CORA Guido - Torino.
CORPORANDI D’AUVARE Cav. Augusto, Vice Ammiraglio - Nizza Marittima.
CROCE Gigi - Genova.
CROCE Beppe - Genova.
D’ALBERTIS Cap. Enrico - Genova.
ASPROMONT Conte V.I. - Nizza Marittima.
DE LARDEREL Conte Florestano - Livorno.
DE MARSI SANGRO Conte Riccardo - Napoli.
DENTI DI PIRAJNO Marchese Carlo - Capitano di Vascello - Napoli.
DE VIRY Conte Giorgio - Cap. G.M. - Torino.
DI SAN GERMANO Marchese Casimiro - Torino.
D’HARCOURT Cav. Edoardo, Sottotenente di Vascello - Torino.
DORIA D. Francesco Duca d’EBOLI - Napoli.
DORIA Marchese Andrea - Genova.
FILOMARINO D. Carlo Cito Duca di PERDIFUMO - Napoli.
FLORIO Comm. Ignazio, Armatore - Palermo.
FRENCH Barone Antonio Giuseppe - Firenze.
FRIOZZI Lorenzo Principe di CARIATI - Duca di CASTROVILLARI - Napoli.
GALLINA Conte Giovanni - Torino.
GARBI Cav. Angelo, Magg. di S.M. - Firenze.
GAVINO Federico - Genova.
GARIN DI COCCONATO Conte Edwin - Nizza Marittima.
GINORI LISCI Marchese Carlo - Firenze.
GIULIANI GUSMAN Comm. Raffaele - Napoli.
GLORIA Conte Giuseppe - Torino.
GLORIA Cav. Pio, Tenente di Vascello - Torino.
GRAFFAGNI Avv. Peo - Genova.
GRANT Cav. Guglielmo, Presidente dei Canottieri del Tevere - Roma.
GROTTANELLI UGURGIERI Conte Ruggero - Firenze.
GUASCO DI BISIO Marchese D. Francesco - Torino.
GUIDOBONO CAVALCHINI GAROFOLI Barone Pietro - Torino.
HENFREY Giorgio - La Spezia.
IMPERIALE Marchese Cesare Principe di SANT’ANGELO - Genova.
KAY W.H. - Firenze.
LABRANO Comm. Federico, Capitano di Vascello - Napoli.
LAVARELLO Cap. Federico, Armatore - Genova.
LAVARELLO Cap. Cav. G. B., Armatore - Genova.
LOVERA DI MARIA Marchese Giuseppe, Capitano di Vascello - Torino.
LUCCA Ernesto - Vercelli.
LUCERNA DI RORA Conte Emanuele, Sottotenente di Vascello - Torino.
LUCIFERO Marchese Alfredo, Sottotenente di Vascello - Napoli.
MANARA Marchese Luciano - Milano.
MAGNI Arturo - Genova.
MAZINO Bartolomeo - Roma.
MORRA DI LAVRIANO Cav. Roberto, Generale di Brigata - Torino.
NICOLIS DI ROBILANT Conte Carlo - Torino.
ONETO Luigi - Sampierdarena.
ONETO Giuseppe - Genova.
ORENGO Marchese Paolo, Contrammiraglio - La Spezia.
ORLANDO Ing. Giuseppe di Luigi - Livorno.
ORLANDO Ing. Salvatore di Luigi - Livorno.
PALLAVICINI Marchese Alessandro - Genova.
PEIRANO Cav. Enrico, Armatore - Genova.
PERSANO DI SIMIANA Conte Ernesto, Capitano di Fregata - Torino.
PIAGGIO Cav. Erasmo, Armatore - Genova.
PINCHIA Cav. Emilio - Torino.
POGGI Avv. Vincenzo - Genova.
PONZA DI S. MARTINO Conte Cap. Giuseppe, Armatore - Torino.
RACCHIA Comm. Carlo Alberto, Capitano di Vascello - Genova.
RAGGIO Armando - Genova.
RENAUD DI FALICON Conte Emilio, Tenente di Vascello - La Spezia.
ROMANO Cav. Cesare, Capitano di Fregata - Napoli.
ROSPIGLIOSI Principe D. Giuseppe - Roma.
ROSSI Gerolamo - Genova.
RUBATTINO Comm. Raffaele, Armatore - Genova.
RUSPOLI D. Mario dei Principi, Sottotenente di Vascello - Roma.
SALINO Conte Alfredo - Torino.
SERRA GERACE Marchese Vincenzo - Napoli.
SHINKWIN Carlo - Livorno.
SOCIETÀ DI CANOTTIERI DEL TEVERE - Roma.
SOCIETÀ DI CANOTTIERI CEREA - Torino.
SOCIETA DI CANOTTIERI LIVORNESI - Livorno.
THOLOSANO DI VALGRISANCHE Barone Edoardo, Vice Ammiraglio - Torino.
TORLONIA Duca D. Leopoldo - Roma.
TOSCANELLI Cav. G.B. - Portoferraio.
VECCHI Vittorio Augusto (Jack la Bolina) - La Spezia.
VERASIS DI CASTIGLIONE Conte Giorgio - Torino.